Winterization: difendi oggi la tua auto dalle insidie dell'Inverno

Winterization è un termine che possiamo tradurre letteralmente come invernizzazione, ovvero, il processo di preparazione all'Inverno.

Carkult è l' unica società in Italia ad offrire sia l'avanzatissimo sistema di lucidatura con Nano Surface Primer, con la possibilità di applicare coating esclusivi come il Nano Resin PRO, che delle pellicole protettive PPF con sistema proprietario DAP di XPEL, leader di questa tipologia di servizio.
Anche se sempre più automobilisti scelgono di affidarci i loro veicoli per quella che rappresenta la punta di diamante della nostra offerta, questo articolo non si rivolge a loro, ma alle soluzioni innovative che Carkult offre come aiuto alla guida di tutti i giorni.

Infatti, una fetta della nostra utenza è costituita anche da chi non vuole sentirsi costretto a dover lavare ogni settimana l'auto, o a spendere cifre importanti, ma in ogni caso non vuole lasciarla marcire. Magari è alla prima esperienza con il Car Detailing e non ne ha ancora capito il fine e l'utilità.

Ecco un valido esempio: abbiamo individuato i principali grattacapi della stagione in arrivo, risolvendoli con una serie di prodotti dedicati (e se ci pensi, il primo dei grattacapi è proprio quello di dover trovare i prodotti giusti tra le ormai migliaia in commercio!) acquistabili direttamente da noi ed utilizzabili facilmente come fai-da-te oppure da far applicare direttamente dal nostro team tecnico specializzato.

Non si tratta solo di essere fissati per la propria auto e nel volerla vedere sempre come nuova (in Italia abbiamo i motori nel DNA!), alcuni punti riguardano la sicurezza stradale e la salute personale, come il trattamento vetri o la pulizia con igienizzazione periodica dell' abitacolo.

Se possiedi un'auto e dovrai guidarla nel periodo invernale, è buono che tu apprenda subito queste Best Practice.

1. Stavolta partiamo dalle ruote...

Ok, per questa rassegna di cose da fare partiremo proprio dal gruppo ruota, quindi cerchioni + pneumatici. Quando guardi un’auto, noterai che la maggior parte dello sporco è raccolto nel terzo inferiore della carrozzeria e soprattutto sulle ruote che risultano essere la parte più sporca.  La polvere dei freni in particolare finirà per incidere e macchiare la verniciatura del cerchione, ed in inverno anche lo sporco stradale sollevato dalla pioggia, o il sale se pratichi strade innevate, faranno la loro parte.

Il calore generato dalle frenate andrà a "cuocere" ferodo, detriti e contaminazioni sul cerchio. Infine, per pulire velocemente le ruote molto incrostate, gli autolavaggi utilizzeranno dei detergenti molto aggressivi che andranno – ancora una volta – a danneggiare la finitura del cerchio.

Il modo migliore per prevenire una buona parte di questi effetti è proteggere le ruote con un sigillante nanotech duraturo. La pulizia risulterà molto più rapida, perchè tutto andrà a poggiarsi su questo strato protettivo e non direttamente sulla vernice, ed al passaggio del panno potrai avvertire una sensazione evidente di scorrevolezza. Esistono prodotti specifici per cerchioni con finitura lucida, opaca e addirittura per gli pneumatici.

Il punto è che la maggior parte dei proprietari di auto non fa molto al di fuori della pulizia delle ruote (e di tutto il resto della vettura, in realtà). Indipendentemente dal fatto che questi prodotti esistano o meno, solo un appassionato di auto e fissato per la pulizia sa che può "proteggere" le ruote della propria auto. E' molto più facile di quanto pensi, il lavoro si fa in pochi minuti ad un prezzo irrisorio, ed i risultati possono essere visti per mesi se non anni, quindi non chiedeteci perchè esiste questo fenomeno. Crediamo che sia solo per il fatto che la gente non ne conosca ancora l'esistenza, quindi ci impegniamo nella creazione e nella divulgazione di materiali informativi come questo per sollecitare un cambiamento.

2. ...e poi passiamo alla vernice!

In realtà quello che abbiamo detto per i cerchioni, è valido per tutte le altre superfici, come la vernice. La riverniciatura del veicolo è una delle operazioni più costose e quindi, data anche la fragilità delle vernici di ultima generazione, è bene iniziare a prendersene cura quanto prima.

Una volta che decidi di proteggere la vernice, ti interesserà farlo nella massima misura possibile. Utilizzerai quindi i rivestimenti nanotech / ceramici di ultimissima generazione (leggi qui se è la prima volta che ne senti parlare), che rimpiazzano le cere protettive di carnauba ed i sigillanti sintetici che storicamente venivano utilizzati per questo scopo, poichè essendo di natura inorganica hanno una durata superiore nel tempo. In questo senso, se veramente ami la tua auto, un vero e proprio must a cui non potrai rinunciare è il nostro nuovissimo NSP Z1: trovi qui il nostro articolo dedicato.

3. Prepara i vetri alla stagione delle piogge

Sarete d’accordo su quanto sia odioso dover guidare con un vetro sporco o sotto la pioggia battente, quindi in condizioni di visibilità scarse. Per non parlare dei vetri appannati dall'interno a causa delle temperature basse. Non si tratta solo di comfort di guida, questi eventi ostacolano la sicurezza stradale.
I nanotech per auto dopotutto sono nati proprio come derivati da quelli utilizzati sulle immense vetrate dei grandi grattacieli per facilitarne la pulizia. Oggi disponiamo di materiali all'avanguardia, dunque ti suggeriamo di non utilizzare cere, neanche all'autolavaggio, perchè potrebbero striare i vetri, o prodotti idrorepellenti a base di silicone.

Potrai contare sul coating nanotech idrofobico per l'esterno, e l'anti-fog per l'appannamento interno. Questo è un ottimo modo per mantenere pulito il tuo vetro anche in caso di maltempo, non vedrai tante macchie d'acqua formarsi sulla superficie, neve e ghiaccio non si incrosteranno sul parabrezza e vedrai perfettamente chiaro mentre sei sulla strada.

Nel nostro shop troverai anche tutti i prodotti per la pulizia di routine. Per i vetri delle automobili va utilizzato un pulitore diverso da quello domestico che spesso contiene ammoniaca, mentre è preferibile scegliere panni in microfibra anzichè il foglio di giornale che li potrebbe graffiare.

4. Cosa fare invece all'interno dell'abitacolo?

Anche se nulla da soddisfazione come guardare la tua vettura appena lavata e super tirata a lucido, dobbiamo prestare attenzione anche all'interno del veicolo che è dove poi trascorriamo il tempo alla guida. E' il momento di sistemare l'abitacolo al rientro dalle ferie per rimuovere le tracce di sabbia o salsedine con una pulizia approfondita, e anche - come stiamo vedendo - preparare la vettura all'inverno. Come detto prima, non si tratta solo della funzione estetica.
Suggeriamo di effettuare questo tipo di intervento almeno una volta all'anno, un po' come si fa in casa per tappeti e tessuti, per neutralizzare ogni forma di carica batterica in vista della stagione delle influenze che, ahimè, di questi tempi è un tema più attuale che mai.

Non ci va di fare allarmismo, ma se c'è una cosa che abbiamo imparato dalla pandemia è che piccole abitudini possono fare una grande differenza. Conosco persone che posseggono l'auto da 10 anni e non hanno mai effettuato un lavaggio della tappezzeria. Ancora una volta, il nostro obiettivo è sensibilizzare le persone sull'argomento. Periodicamente, va fatta una pulizia più approfondita, con una igienizzazione dell'abitacolo e del clima.

La cura della pelle durante i mesi invernali è fondamentale. L'aria più fresca asciuga le superfici in pelle e la rende fragile e ruvida. Il condizionamento non solo risolve questo problema fornendo i nutrienti essenziali alla pelle, ma funge anche da barriera protettiva contro l'acqua.

La protezione idrofobica per moquette e tappezzeria mette in una posizione di vantaggio qualsiasi guidatore nei mesi invernali. Come conducente, vivrai un inverno migliore non dovendo pulirle tanto e noterai che la tua auto avrà un bell'aspetto per tutta la stagione.

I pannelli delle porte condizionati possono davvero illuminare la tua giornata. Come ogni guidatore sa, entrare e uscire costantemente dall'auto porta a dei bei segni sulla metà inferiore dei pannelli delle portiere ed a fastidiose gocce d'acqua che rotolano sulle plastiche. Il condizionamento di queste aree aiuta a prevenire brutte macchie di sale, acqua, gomma delle scarpe, ravviva la superficie ed evita lo scolorimento dovuto alle intemperie.

Anche il condizionamento delle guarnizioni delle portiere è un segreto poco conosciuto che può dare alla tua auto una marcia in più. Le guarnizioni vecchie e screpolate, oltre ad essere brutte, fanno peggio la loro funzione di sigillare le portiere e bloccare acqua, freddo e rumori.

5. Acquista tappetini economici.

Una ulteriore seccatura in inverno è vedere quanto siano sporchi i tappetini in tessuto dell'abitacolo e dell'area passeggeri a causa di pioggia, sale, neve. È un fastidio enorme pulirli (soprattutto se devi farlo all'aperto con temperature vicine allo zero) e sembra che più passi tempo a pulirli e più siano macchiati. Per fortuna è totalmente evitabile: In qualsiasi autoricambi, centro commerciale o anche su internet, qualunque sia la tua scelta, puoi acquistare dei tappetini in gomma da poche decine di euro. Mi ringrazierai a marzo.